Teatro della Contraddizione
Stagione Sperimentale Europea

 
 14, 15, 16, 17 Novembre

 ore 20,45

 Mercanti di Storie
 presentano

 Vita e opinioni di un clown
 spettacolo circense per solista con orchestrina
 genere: circo-latorio

scritto e interpretato da 
 Massimiliano Loizzi
musiche e arrangiamenti 
 Giovanni Melucci
direzione e organizzazione 
 Patrizia Gandini
produzione 
 Mercanti di Storie
 foto by Max Volonté 


Lo spunto è il protagonista del romanzo di Boll afflitto da cronica malinconia, il risultato è uno spettacolo circense per solista nella forma del teatro popolare e musicale, caro ai Mercanti di Storie.
Uno spettacolo in bilico fra satira e poesia, intrattenimento e riflessione, teatrocirco teatro di parola e teatrocanzone.
Una ballata di ordinaria follia, dove il protagonista sorvola come un funambolo le notti sporche e bagnate dei dimenticati; e come nel romanzo di Boll trova solo un rimedio alla sua inguaribile e disperata condizione: la bottiglia o il ritorno del suo perduto amore.
Il tutto mentre le musiche di Giovanni Melucci, nel ruolo di una piccola solitaria orchestrina popolata dagli strumenti e suoni più strani, assieme ad una scena da mondo circense derelitto e cascante, restituiscono a tratti la poesia dei clown tragici.
Il racconto di un'irreparabile solitudine e del totale rifiuto della società, intervallato "stacchetti", canzoni, monologhi e improvvisazioni : momenti ora comici ora struggenti.
Uno spettacolo più grande della vita stessa, "uno spettacolo così bello che siamo soltanto in due a potervelo offrire e, modestia a parte, siamo io e il padreterno!"

"Sono un pagliaccio, definizione ufficiale attore comico; ho 36 anni, 35 dei quali buttai dentro al cesso e nella vita faccio raccolta di attimi"

  "Massimiliano Loizzi  si dimostra sorprendente one man show dal talento ammaliatore, fuoco d'artificio sul palco capace di ipnotizzare un pubblico divertito e un po' spaventato. Spettacolo di pancia ben equilibrato, ricetta di qualità che gioca su confini (in)stabili: poesia e trivialità, idealismo e quotidiano, lacrima e risate. Dal geniale romanzo di Boll (molto più vicino per sensibilità che narrazione)[...] Drammaturgia fresca che lascia spazio all'improvvisazione. Si ha la forza per trascinare in maniera pulita, bisogna approfittarne. E crederci."  
Diego Vincenti, Hystrio

Infoline: TDC - via della Braida, 6 – 20122 Milano - Tel. 02 5462155

up Inizio pagina up

:: Torna alla Stagione 2013/2014 :: Dove Siamo ::