02.03.2019   

L'Ammazzatore + presentazione del libro di Rosario Palazzolo

Orario: 20:45 - Ingresso: 15,00 €

ammazzatore

28 febbraio - 3 marzo


L'Ammazzatore

di Rosario Palazzolo


regia di Giuseppe Cutino

con Rosario Palazzolo e Salvatore Nocera

scena e costumi Daniela Cernigliaro

disegno luci Petra Trombini

aiuto regia Simona Sciarabba


una produzione ACTI Teatri Indipendenti, Teatro Biondo Palermo

in collaborazione con Teatrino Controverso, T22 e M’Arte Movimenti d’Arte


Ci sono uomini costretti a vivere una vita che non gli appartiene, per scelte che non hanno fatto, per idee che non condividono. Ernesto Scossa, il protagonista de L’ammazzatore, è uno di questi. Nato in una Palermo che non concede vie d’uscita, si trova a dover uccidere per mestiere, fino a quando la consapevolezza di una scelta non gli concederà  un vago spiraglio di luce. E farà ciò che c’è da fare, costi quel che costi. Non è una storia di mafia, per niente, non lo è. È una storia minuscola di un uomo minuscolo capace di pensieri minuscoli, un uomo che si fa emblema dell’umanità tutta: disorientata e meschina, delicata e derelitta, ironica e corrosiva. Ma è un inno alla vita, nonostante tutto, L’ammazzatore, perché è un’invenzione costante, è il moto di chi non smette mai di andare avanti, persino davanti al baratro. Ed è anche una lingua, divaricata e poetica, fatta di parole uscite come da un carillon piccolissimo, capace solo di pensieri mignon, e che sottende gesti delicati, tenuti nascosti nelle pieghe di trame arricciate. Come se del vivere bisognasse vergognarsi. 


Lo spettacolo nasce dall’incontro tra il drammaturgo Rosario Palazzolo e il regista Giuseppe Cutino, due poetiche differenti, due modalità artistiche agli antipodi, due mondi dispari che ne L’Ammazzatore divengono pari, sinergici, dialoganti, che si trasformano insieme, ciascuno nella palafitta dell’altro, piedi a mollo, a godersi il paesaggio.


Stasera, sabato 2 marzo, dopo lo spettacolo L'Ammazzatore ci sarà la presentazione del libro di Rosario Palazzolo, Santa Samantha Vs. Sciagura in tre mosse

La trilogia teatrale, che comprende "Lo zompo", "Mari/age" e "La veglia", è introdotta dai preziosi contributi critici di Guido Valdini, Roberto Giambrone e Filippa Ilardo.


Presentazione del libro

Santa Samantha Vs. Sciagura in tre mosse

di Rosario Palazzolo


Modera: Giuseppe Cutino


Sarà presente l'autore


Samantha, una bambina a cui si attribuiscono poteri magico-religiosi, e che diventa Maria nel delirio misticheggiante della comunità di appartenenza, è «una Madonna fatta apposta», un pretesto per smascherare le ipocrisie, le frustrazioni e le miserie morali di un mondo piccolo piccolo, nel quale le dicerie e il bisogno di soddisfare gli istinti primordiali prevalgono sul buonsenso e sulla pietà. Samantha fa miracoli, basta «maniare» (“toccare”) il suo corpo e la guarigione è assicurata.

Una trilogia teatrale tragicomica, una Sciagura in tre mosse (Lo zompo, Mari/age, La veglia) attraverso cui Rosario Palazzolo, con una spericolata sperimentazione linguistica capace di far implodere la classica struttura grammaticale, mette in scena un mondo senza metafisica, davvero sciagurato, afflitto da un’implacabile cattiva sorte connaturata al mistero della vita.

ore 20,45


Ingresso: Intero €15 / Ridotto €12


Prenotazione obbligatoria - Ingresso riservato ai soci


http://www.teatrodellacontraddizione.it/contatti-e-tesseramento/




infoline: 025462155 - prenotazioni@teatrodellacontraddizione.it